Inclusione

Come facilitare l’accesso alla conoscenza e alla rete per tutti, abbattendo asimmetrie informative e digital gap?

Scenario

Negli ultimi anni governi e istituzioni hanno fatto della banda larga un imperativo. Le connessioni boradband generano infatti ricadute positive sulla crescita economica, favorendo l’inclusione sociale e il coinvolgimento dei cittadini. Come parte integrante del suo piano di inclusione digitale la Broadband Commission2 ha approvato 5 obiettivi strategici:

  1. Rendere la policy per la banda larga universale
  2. Rendere la connessione broadband accessibile a tutti
  3. Creare connessioni domestiche
  4. Aumentare gli accessi alla rete
  5. Raggiungere l’uguaglianza di genere

Dati alla mano3

3,2 mld di persone connesse alla rete (43% popolazione mondiale)

57% Popolazione mondiale esclusa dalla rete

794 mln Connessioni fisse broadbrand

3,46 mld connessioni mobile broadband

obiettivi agenda digitale europea 2015

situazione italiana 2015

15% della popolazione che non ha mai usato internet

28% della popolazione che non ha mai usato internet

60% soggetti di categorie svantaggiate usano internet

52% soggetti di categorie svantaggiate usano internet

obiettivi agenda digitale europea 2015

situazione italiana 2015

75% della popolazione usa internet regolarmente

63% della popolazione usa internet regolarmente

In questo contesto, istituzioni e operatori tecnologici collaborano per garantire il diritto alla cittadinanza digitale di tutti noi e raggiungere gli obiettivi di connessione e di alfabetizzazione digitale stabiliti dalle agende digitali nazionali ed internazionali.

La riduzione del Digital Divide è un obiettivo raggiungibile attraverso:

  • La diffusione infrastrutturale della banda larga su tutto il territorio: ad oggi, attraverso un progetto partito nel 2006, è stato coperto il 99% del Paese con la banda larga di base

  • Un’azione sistemica in grado di sviluppare, oltre alle infrastrutture, competenze e conoscenze tecnologiche capaci di rispondere in maniera efficace alla continua domanda di vita digitale.

Le nostre risposte

Il valore dell'accesso
La rete è la vera spina dorsale di un sistema innovativo di cui tutti noi rappresentiamo, con le nostre esigenze quotidiane, i centri nervosi di impulso allo sviluppo e alla crescita.

Continua, km dopo km, l’impegno del Gruppo per coprire il territorio con reti broadband e ultrabroadband di ultima generazione, migliorando la tecnologia e contestualmente le performance delle connessioni sia fisse che mobili.
2013 Copertura TIM del Paese
ADSL
98,2% della popolazione
NGAN
17% delle case
4G
49% della popolazione
Comuni coperti 4G
621 (7,7% del totale comuni)
2014 Copertura TIM del Paese
ADSL
98,6% della popolazione
NGAN
28,1% delle case
Comuni coperti NGAN
1,6% (131) della popolazione
4G
77% della popolazione
Comuni coperti 4G
3.013 (37,4% del totale comuni)
2015 Copertura TIM del Paese
ADSL
99,1% della popolazione
NGAN
42% delle case
Comuni coperti NGAN
9,6% (772) della popolazione
4G
88% della popolazione
Comuni coperti 4G
4.778 (59,4% del totale comuni)

Per TIM essere un'azienda di investimenti significa destinare allo sviluppo del nostro Paese fino a 12 miliardi di euro nei prossimi 3 anni, di cui oltre 4,5 miliardi per le nuove reti in fibra e 4G.
A ottobre 2016 la copertura in fibra ha raggiunto il 56% delle case degli italiani e la rete 4G il 95% della popolazione. Puntiamo a chiudere il 2016 con circa il 60% della copertura in fibra e oltre il 96% con il 4G. I numeri a fine 2017 saranno rispettivamente circa l'80% e il 98%.

Infrastrutture Next Generation Access Network 2015

10,4 milioni di km fibra
di rete di accesso
e trasporto in fibra ottica

1.105 Centrali predisposte
per accesso in fibra

44.984 Numero armadi
Fiber to the Cabinet attivi

Quello descritto è un modello che abbiamo replicato in Brasile, dove TIM Brasil ha oggi la più estesa copertura di rete mobile 4G, contribuendo al progresso di un grande, complesso Paese e lavorando, con progetti spesso legati all’istruzione, a migliorare il livello di inclusione sociale.



TIM Brasil nei primi 9 mesi del 2016


63,2 mln di linee mobili

operatore mobile in Brasile per copertura 4G

66% della popolazione urbana raggiunta

676 città coperte con 4G

fino a 14 mld di reais di investimenti nel 2016-18

TIM Brasil
Lo sviluppo tecnologico è un processo lento e a più mani, che beneficia di costanti sinergie col territorio. Investire non è sufficiente, occorre alimentare la cultura dell’innovazione, attraverso stimoli e occasioni di apprendimento e progettualità. Ne sono esempio la continua collaborazione con le Amministrazioni locali (progetto Italia Connessa), i progetti con le Amministrazioni Centrali (il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca - MIUR), la condivisione di informazioni in forma Open Data (il Netbook, il libro della Rete).
TIM Italia Connessa
Affrontare gli obiettivi dell’Agenda digitale partendo dal basso e coinvolgendo le piccole-medie realtà territoriali, come i Comuni con, al massimo, 51.000 abitanti. Il contest TIM Comuni Connessi premia con investimenti in infrastrutture NGN fisse e mobile, anticipati rispetto i piani aziendali, i comuni con i progetti di sviluppo digitale più innovativi.
in 3 anni
~ 200
comuni coinvolti
3
comuni vincitori
7
comuni premiati
SPARKLE | Sicily Hub
Telecom Italia Sparkle apre a Palermo un Data Center di nuova generazione, ma anche qualcosa di più.

Sicily Hub è un centro gravitazionale per lo scambio di traffico IP tra l’europa e i Paesi del Nord Africa, Mediterraneo e Medio Oriente. Più vicino all’Africa e al Medioriente di qualsiasi altro peering point europeo, interconnesso con tutti i cavi sottomarini internazionali che atterrano in Sicilia e che trasportano i dati tra Asia, Medioriente ed europa, Sicily Hub rappresenta un marketplace di interconnessione internazionale che permetterà ai clienti di collegarsi direttamente con i content provider.
i numeri
122
Point-of-Presence
74
città in 37 paesi
69.000 km
fibra in europa
36.000 km
fibra in America
10.800 km
di cavi sottomarini nel Mediterraneo
450.000
di cavi sottomarini nel mondo  
Cultura dell'innovazione

Attraverso la buona scuola e la circolazione della cultura è possibile favorire l’innovazione e il progresso di un paese. Coerentemente con questa visione partecipiamo a iniziative per promuovere l’alfabetizzazione digitale.

in italia
In Italia
Nel percorso verso la digitalizzazione della scuola – oggi in Italia il rapporto fra device/alunni è pari a 1 device ogni 8 alunni4 - TIM, in collaborazione con il MIUR, ha trovato spazio per un progetto di educazione al digitale per studenti e insegnanti.
EducaTI
4 iniziative
Per gli studenti: sulla sicurezza online, il coding e l’uso creativo dei SocialNetwork. Per gli insegnanti: tour informativo sul digitale e nuove tecnologie
22 mln
reach social
185.000
video views
233.350
page views
in brasile
In Brasile
Ampliare l’educazione professionale e tecnologica è una priorità del Governo Brasiliano. TIM Brasil ha risposto con una piattaforma per corsi a distanza che usa il concetto del MOOC (Massive Open Online Courses). I corsi, disponibili gratuitamente, sono destinati agli studenti delle scuole superiori e degli istituti tecnici.
TIM TEC
16.626
studenti registrati
7
piattaforme MOOC già pubblicate in partnership con gli istituti federali
17
corsi pubblicati a dicembre 2015
15
istituti federali brasiliani in partnership
Abbiamo abbracciato l’idea di una "tecnologia sostenibile", chiave di accesso anche all’arte e alla cultura, in grado di rafforzare l’empowerment sociale e potente strumento di condivisione collettiva.
9 Lezioni sul Progresso La scienza è per tutti, l’innovazione è per tutti
i numeri
3 appuntamenti
nel 2015
6 appuntamenti
nel 2016
2 città
coinvolte
1.500
partecipanti
1,5 mln
reach FB media a Lezione
2,2 mln
reach TW media a Lezione
6.000
visualizzazioni
Pappanoinweb La grande musica classica in rete
i numeri
5 anni
dal 2011 al 2016
19
concerti in live streaming
200.000 +
visualizzazioni
> 24
ore di concerto
15
guide all'ascolto
4
nuovi concerti nel 2016
Lezioni sul Progresso è una delle iniziative di


Fondazione TIM
i numeri
2008
anno di nascita
14
progetti nel 2015
129
progetti dal 2009
2,8 mln
il contributo 2015